Help Line

FB / IG / LK / YT

News

La vitamina C

Inizia con le temperature più fredde la stagione in cui tutti si preoccupano della vitamina C per la prevenzione soprattutto delle problematiche respiratorie tipiche di queste stagioni.

La vitamina C, o acido ascorbico è una delle vitamine idrosolubili che non può essere accumulata nell’organismo ma deve essere regolarmente assunta attraverso l’alimentazione.

È una vitamina che partecipa a molte reazioni metaboliche e alla biosintesi di aminoacidi, ormoni e collagene. Una vitamina che ha forti poteri antiossidanti e per neutralizzare i radicali liberi, innalza le barriere del sistema immunitario e aiuta l’organismo a prevenire il rischio di tumori, soprattutto allo stomaco.

Riguardo al suo rapporto con la pelle sappiamo che ha un ruolo importante: supporta la funzione di barriera epiteliale contro i patogeni e i processi ossidativi, neutralizzando i radicali liberi e proteggendo la pelle. Favorisce inoltre la cicatrizzazione delle ferite e ha un’azione fotoprotettiva capace di assorbire i raggi UV riducendo i danni cellulari.

Studi in vitro e su modelli animali hanno dimostrato che la vitamina C è in grado di influenzare diverse vie molecolari e cellulari coinvolte nella patogenesi del melanoma. In particolare, va ad inibire l’attività proliferativa delle cellule del melanoma, promuovendone l’apoptosi (morte programmata). Inoltre, studi su modelli animali hanno dimostrato che la vitamina C riduce la crescita tumorale, la progressione e le metastasi del melanoma. L’attività antiossidante e di fotoprotezione sembra ridurre il rischio di carcinoma basocellulare e spinocellulare, dimostrato in vitro e su modelli animali.

Anche per questa vitamina aspetteremo maggiori informazioni e dati a riguardo prima di trarne conclusioni definitive. Nel frattempo ricordiamoci che, come per le altre vitamine, è sconsigliata l’integrazione se non in caso di carenza.

Nelle prossime settimane scopriamo insieme quali attenzioni porre per non deteriorare questo prezioso componente e quali alimenti ne sono naturalmente molto ricchi.

di Alessandra Zanini

NB
Nessuno dei consigli presenti sostituisce la valutazione di uno specialista.

Fonti

Ombra MN, Paliogiannis P, Stucci LS, et al.; Italian Melanoma Intergroup (IMI). Dietary compounds and cutaneous malignant melanoma: recent advances from a biological perspective. Nutr Metab (Lond) 2019;16:33.

Cha J, Roomi MW, Ivanov V, et al., Ascorbate depletion increases growth and metastasis of melanoma cells in vitamin C deficient mice. Exp Oncol 2011; 33:226–230.

Panich U., Tangsupa-a-nan V, Onkoksoong T, et al., Inhibition of UVA-mediated melanogenesis by ascorbic acid through modulation of antioxidant defense and nitric oxide system. Arch Pharm Res. 2011; 34(5):811–820.

La Carolina Zani Melanoma Foundation ETS Protagonista del Match Brescia Basket vs. Umana Reyer Venezia

Il ruolo del caregiver nella cura del paziente con melanoma

La Fondazione premia la vincitrice del primo bando di ricerca

Ti ascoltiamo

Per qualsiasi necessità non esitare a contattarci.

Help Line

La Carolina Zani Melanoma Foundation, attraverso una collaborazione con A.I.Ma.Me. Associazione Italiana Malati di Melanoma, mette a disposizione una sezione dedicata alla Helpline: uno spazio di ascolto in grado di fornire informazioni, supporto e guida a chiunque abbia domande o dubbi su questa malattia.

A.I.Ma.Me.

06 49776088
info@aimame.it​

L'ambiente si aiuta anche con piccoli semplici gesti

Questa schermata permette al tuo computer di consumare meno energia elettrica quando ti allontani o non stai navigando sul nostro sito internet.