Help Line

FB / IG / LK / YT

News

Il ruolo del caregiver nella cura del paziente con melanoma


A cura di Gianluca Pistore

Quando parliamo della cura del melanoma pensiamo subito alle terapie, dalla chirurgia ai farmaci, e non ci soffermiamo sul ruolo – indispensabile – del caregiver. Chi sta accanto al paziente con melanoma è di fondamentale supporto e oggi vogliamo dedicarci a ringraziare tutti i caregiver e a fornire loro qualche informazione utile. 

Prima di tutto: chi è e cosa fa un caregiver?

Conosciamo molte storie di caregiver, talvolta sono familiari altre volte si tratta di amici, persone che si assumono responsabilità cruciali di supporto emotivo, presenza, organizzazione e comunicazione. 

Studiare

È fondamentale che il caregiver sia ben informato sulla malattia, le fasi, gli stadi, le terapie e gli effetti collaterali, in modo da sapersi orientare nel complesso iter diagnostico e terapeutico. Reperire queste informazioni senza cadere in fakenews può essere complesso. Una prima enorme occasione è il colloquio con i medici specialisti che seguono il paziente, loro sono i primi che possono formare il caregiver. Tuttavia il tempo a disposizione può essere ridotto e certamente non è mai sufficiente a togliere ogni dubbio e fornire ogni informazione utile. Un ulteriore supporto si può trovare consultando fonti autorevoli, come le linee guida Aiom, i siti del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità, o delle società scientifiche che si occupano di melanoma, segnaliamo: Sidemast, Adoi e Imi. Le associazioni pazienti possono fornire un ulteriore supporto informativo ai pazienti e ai loro caregiver.

Chiedere aiuto

Il carico emotivo da gestire è certamente elevato, non bisogna vergognarsi, né avere timore a chiedere aiuto, soprattutto rivolgendosi a professionisti della salute mentale che possono aiutarci a gestire le forti emozioni a cui saremo esposti.

Supportare i medici e pianificare le cure

Spesso il caregiver è un ponte tra il medico e il paziente, partecipa alle visite e diventa un interlocutore fondamentale per i clinici. Per fare questo è fondamentale mantenere lucidità e avere una buona organizzazione in modo da riuscire a pianificare i controlli e la somministrazione delle cure in maniera più efficace possibile.

In conclusione, il caregiver è una figura chiave nella cura del paziente con melanoma, il suo ruolo va ben oltre la semplice assistenza fisica, è un pilastro sul quale poggia il paziente, è una persona che offre sostegno, comprensione e soprattutto speranza.

La Carolina Zani Melanoma Foundation al MelanomaDay alla Camera dei Deputati: Riduciamo l’IVA sulle Creme Solari!

Brescia è il punto di riferimento della dermatologia

La Carolina Zani Melanoma Foundation ETS Protagonista del Match Brescia Basket vs. Umana Reyer Venezia

Ti ascoltiamo

Per qualsiasi necessità non esitare a contattarci.

Help Line

La Carolina Zani Melanoma Foundation, attraverso una collaborazione con A.I.Ma.Me. Associazione Italiana Malati di Melanoma, mette a disposizione una sezione dedicata alla Helpline: uno spazio di ascolto in grado di fornire informazioni, supporto e guida a chiunque abbia domande o dubbi su questa malattia.

A.I.Ma.Me.

06 49776088
info@aimame.it​

L'ambiente si aiuta anche con piccoli semplici gesti

Questa schermata permette al tuo computer di consumare meno energia elettrica quando ti allontani o non stai navigando sul nostro sito internet.