Help Line

FB / IG / LK / YT

News

Il ruolo del caregiver nella cura del paziente con melanoma


A cura di Gianluca Pistore

Quando parliamo della cura del melanoma pensiamo subito alle terapie, dalla chirurgia ai farmaci, e non ci soffermiamo sul ruolo – indispensabile – del caregiver. Chi sta accanto al paziente con melanoma è di fondamentale supporto e oggi vogliamo dedicarci a ringraziare tutti i caregiver e a fornire loro qualche informazione utile. 

Prima di tutto: chi è e cosa fa un caregiver?

Conosciamo molte storie di caregiver, talvolta sono familiari altre volte si tratta di amici, persone che si assumono responsabilità cruciali di supporto emotivo, presenza, organizzazione e comunicazione. 

Studiare

È fondamentale che il caregiver sia ben informato sulla malattia, le fasi, gli stadi, le terapie e gli effetti collaterali, in modo da sapersi orientare nel complesso iter diagnostico e terapeutico. Reperire queste informazioni senza cadere in fakenews può essere complesso. Una prima enorme occasione è il colloquio con i medici specialisti che seguono il paziente, loro sono i primi che possono formare il caregiver. Tuttavia il tempo a disposizione può essere ridotto e certamente non è mai sufficiente a togliere ogni dubbio e fornire ogni informazione utile. Un ulteriore supporto si può trovare consultando fonti autorevoli, come le linee guida Aiom, i siti del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità, o delle società scientifiche che si occupano di melanoma, segnaliamo: Sidemast, Adoi e Imi. Le associazioni pazienti possono fornire un ulteriore supporto informativo ai pazienti e ai loro caregiver.

Chiedere aiuto

Il carico emotivo da gestire è certamente elevato, non bisogna vergognarsi, né avere timore a chiedere aiuto, soprattutto rivolgendosi a professionisti della salute mentale che possono aiutarci a gestire le forti emozioni a cui saremo esposti.

Supportare i medici e pianificare le cure

Spesso il caregiver è un ponte tra il medico e il paziente, partecipa alle visite e diventa un interlocutore fondamentale per i clinici. Per fare questo è fondamentale mantenere lucidità e avere una buona organizzazione in modo da riuscire a pianificare i controlli e la somministrazione delle cure in maniera più efficace possibile.

In conclusione, il caregiver è una figura chiave nella cura del paziente con melanoma, il suo ruolo va ben oltre la semplice assistenza fisica, è un pilastro sul quale poggia il paziente, è una persona che offre sostegno, comprensione e soprattutto speranza.

La Carolina Zani Melanoma Foundation ETS Protagonista del Match Brescia Basket vs. Umana Reyer Venezia

Il ruolo del caregiver nella cura del paziente con melanoma

La Fondazione premia la vincitrice del primo bando di ricerca

Ti ascoltiamo

Per qualsiasi necessità non esitare a contattarci.

Help Line

La Carolina Zani Melanoma Foundation, attraverso una collaborazione con A.I.Ma.Me. Associazione Italiana Malati di Melanoma, mette a disposizione una sezione dedicata alla Helpline: uno spazio di ascolto in grado di fornire informazioni, supporto e guida a chiunque abbia domande o dubbi su questa malattia.

A.I.Ma.Me.

06 49776088
info@aimame.it​

L'ambiente si aiuta anche con piccoli semplici gesti

Questa schermata permette al tuo computer di consumare meno energia elettrica quando ti allontani o non stai navigando sul nostro sito internet.