Help Line

FB / IG / LK / YT

News

Autoesame della pelle, una buona abitudine per volersi bene!

Tra le buone abitudini di prevenzione dei tumori cutanei sicuramente spicca l’autoesame della pelle. Una pratica decisamente poco costosa ma molto efficace: gli studi infatti dimostrano che la maggior parte dei melanomi vengono scoperti proprio dagli stessi pazienti o da familiari che, insospettiti dalla visione di qualche lesione, procedono alla visita dermatologica. 

Proprio per incentivare questa sana abitudine abbiamo pensato di ricordarvi le migliori regole per eseguire un buon autoesame della pelle. Prima di tutto occorre prepararci al meglio, infatti eseguire l’esame di fretta, al buio o senza l’aiuto di uno specchio potrebbe indurci a tralasciare dettagli importanti. Quindi prendiamoci un momento di calma, una volta al mese, da dedicare alla nostra salute. L’ambiente in cui svolgere l’esame deve essere ben illuminato e gli strumenti migliori per farlo sono un paio di specchi: uno grande e uno piccolo, in modo da poterli utilizzare per osservare tutta la superficie corporea. 

La cosa più comoda è sedersi e iniziare il controllo dalla parte bassa del corpo. Controlliamo i piedi (anche negli spazi tra le dita), le gambe e le cosce. Passiamo poi alla zona pubica, facendo attenzione a controllare anche i genitali e le parti perianali

Adesso passiamo al controllo del busto, degli arti e non dimentichiamo la schiena. È una zona vasta e difficile da controllare da soli, chi ha un partner o qualcuno che può aiutarlo ne approfitti, altrimenti con pazienza e l’aiuto di uno specchio si risolve ogni problema.

Infine occorre controllare la parte più alta del nostro corpo. Quindi osserviamo il volto, la nuca, la bocca (sì, anche dentro il cavo orale), e tutto il cuoio capelluto. Nel caso in cui dovessimo notare qualcosa di sospetto è bene rivolgersi al più presto ad uno specialista.

Ricordiamo che per individuare lesioni sospette è fondamentale seguire due semplici regole: l’ABCDE e quella del brutto anatroccolo, delle quali vi parleremo dettagliatamente nei prossimi articoli!

Gianluca Pistore

La Carolina Zani Melanoma Foundation ETS Protagonista del Match Brescia Basket vs. Umana Reyer Venezia

Il ruolo del caregiver nella cura del paziente con melanoma

La Fondazione premia la vincitrice del primo bando di ricerca

Ti ascoltiamo

Per qualsiasi necessità non esitare a contattarci.

Help Line

La Carolina Zani Melanoma Foundation, attraverso una collaborazione con A.I.Ma.Me. Associazione Italiana Malati di Melanoma, mette a disposizione una sezione dedicata alla Helpline: uno spazio di ascolto in grado di fornire informazioni, supporto e guida a chiunque abbia domande o dubbi su questa malattia.

A.I.Ma.Me.

06 49776088
info@aimame.it​

L'ambiente si aiuta anche con piccoli semplici gesti

Questa schermata permette al tuo computer di consumare meno energia elettrica quando ti allontani o non stai navigando sul nostro sito internet.